Dipartimento di Scienza della terra e dell'ambiente

Contenuti del sito

Menu di navigazione - Torna all'inizio


Contenuto della pagina - Torna all'inizio


Museo di Mineralogia

Presso il Dipartimento è ospitato il Museo di Mineralogia. Questo museo è uno dei musei storici dell’Università di Pavia e dal 2005 fa parte del Sistema Museale d’Ateneo. Il museo è nato alla fine del ‘700 ad opera dell'abate Spallanzani come parte del Museo Naturalistico Pavese. Vengono conservate alcune collezioni storiche acquisite nei primi anni dell’800 (la collezione di agate e corniole e di materiali lavorati, la collezione di diaspri provenienti dall’Est europeo, la collezione di minerali provenienti da Freiberg, la più antica e importante città mineraria della Sassonia e da Schemnitz, sede di un'importantissima scuola di tecnica mineraria conosciuta e apprezzata dal 1735). Altre collezioni dei primi anni del ‘900 sono: la collezione Bianchi sui minerali della Val Devero e la collezione regionale, oltre ad una pregevole collezione di mineralogia sistematica. Sono conservate poi collezioni mineralogiche ad uso didattico e utilizzate nei diversi corsi universitari istituzionali. Interessante anche una collezione di “pietre ornamentali” provenienti da tutto il bacino del Mediterraneo e una piccola collezione di meteoriti, di cui una raccolta alla fine del ‘700 dallo stesso Spallanzani nei dintorni di Siena.
Il Museo conserva anche strumentazioni di interesse storico-scientifico databili alla prima metà del ‘900. Gli strumenti esposti consentono di conoscere modelli originali di strumenti del passato (Camera di precessione di Buerger, diffrattometro delle polveri).