Dipartimento di Scienza della terra e dell'ambiente

Contenuti del sito

Menu di navigazione - Torna all'inizio


Contenuto della pagina - Torna all'inizio


Laboratorio del Museo di Mineralogia

Responsabile
Athos M. Callegari

Ubicazione
Piano A del Dipartimento di Scienze della Terra e dell’Ambiente

          

Il Laboratorio comprende due parti: una per la preparazione e l’osservazione dei campioni museologici e una per l’elaborazione e la conservazione delle informazioni museali storiche e scientifiche.

Principali strumentazioni:
1 Microscopio ottico polarizzante da petrografia;
1 Stereomicroscopio binoculare;
1 macchina fotografica digitale
1 piattaforma per illuminazione artificiale dei reperti
1 computer con collegamento in rete.
Nel laboratorio sono inoltre disponibili: una cappa di aspirazione, tavoli in laminato plastico, lavelli con cassetta di decantazione, un tavolino riscaldante, un mortaio di agata per macinati, vetreria varia, lame, mole e attrezzi vari per la preparazione dei minerali da esporre.

Attività svolta:
Il laboratorio è dedicato prevalentemente alla preparazione dei campioni mineralogici per renderli idonei all’esposizione museale. Si opera attraverso la pulizia dei reperti sia con strumenti meccanici che con l’ausilio di prodotti chimici e con il successivo miglioramento, ai fini espositivi dei campioni, attraverso la messa in risalto delle caratteristiche mineralogiche che si vuole evidenziare.
Lo stereomicroscopio è utilizzato per l’osservazione delle associazioni mineralogiche in micromounts e il microscopio a luce polarizzata per la scelta dei cristalli da impiegare per l’analisi diffrattometrica al cristallo singolo in base al loro comportamento ottico e per l’osservazione di minerali in sezione sottile.
Il laboratorio è attrezzato anche con computer utilizzati sia per l’elaborazione dei dati prodotti nelle diverse routine analitiche sia per la gestione del database sul materiale conservato nel museo.


- Invia l'articolo ad un amico: