Dipartimento di Scienza della terra e dell'ambiente

Contenuti del sito

Menu di navigazione - Torna all'inizio


Contenuto della pagina - Torna all'inizio


Progetto ANDROMEDA - A New integrateD hydROgeological Model to assEss landsliDes and flood prone Areas in Oltrepò Pavese

Il progetto ANDROMEDA (A New integrateD hydROgeological Model to assEss landsliDes and flood prone Areas in Oltrepò Pavese), finanziato da Fondazione Cariplo, ha come obbiettivo lo sviluppo di un prototipo di sistema di allerta per individuare i possibili momenti di innesco di fenomeni di dissesto idrogeologico, in particolare frane e alluvioni. Questo strumento verrà messo a punto per tre aree campione dell'Oltrepò Pavese (Provincia di Pavia), corrispondenti ai bacini dei torrenti Ardivestra, Scuropasso e Versa, particolarmente soggette a questi fenomeni. In questo progetto, verranno sviluppati innovativi modelli di previsione di frane e alluvioni a vasta scala con elevata risoluzione temporale, utilizzando anche dati di pioggia e di umidità del suolo ricavati da misure satellitari. Durante l'intera durata del progetto, verrà garantita una continua comunicazione degli obbiettivi e dei risultati raggiunti a tutti coloro (enti locali e abitanti delle aree coinvolte; comunità scientifica e accademica; ordini professionali) che possono essere interessati direttamente da questi. La comunicazione non sarà soltanto una semplice disseminazione di quanto realizzato, ma garantirà il dialogo con tutti i soggetti interessati dalla ricerca e la comprensione dei loro eventuali suggerimenti. Per questa ragione, anche su questa pagina chiunque potrà interagire con coloro che condurranno la ricerca, chiedendo informazioni sul progetto e sul rischio idrogeologico in generale, portando suggerimenti che potranno essere integrati nella ricerca, segnalando eventi di frana o alluvione avvenuti nelle aree di interesse. La ricerca verrà condotta dai dipartimenti di Scienze della Terra e dell'Ambiente e di Ingegneria Civile e Architettura dell'Università di Pavia e dall'Istituto di Ricerca per la Protezione Idrogeologica del Consiglio Nazionale della Ricerche. La durata del progetto è di 30 mesi, da Maggio 2018 a Ottobre 2020.

Documentazione